Autismo e il senso del tatto: una guida per capire di più

Home / Autismo e il senso del tatto: una guida per capire di più


autismo e tatto guida cooperativa intervento

Lo scopo di questo nuovo report è di aiutare i genitori, gli educatori, gli specialisti e tutti quelli che interagiscono con la persona con disturbi dello spettro autistico, a riconoscere i segni ed i sintomi delle disfunzioni derivanti dalle alterazioni senso-percettive.

Intende essere una guida per capire meglio con che via sensoriale sta incontrando difficoltà, come questo tipo di difficoltà interferisca nella sua vita e che limitazioni ponga nelle relazioni e nella sua qualità di vita ed in quella di chi gli vive accanto.

Identificare queste alterazioni è qualcosa di ENORME!

Si tratta di una condizione molto faticosa e invalidante per le persone con questo tipo di disturbo ed anche per i loro genitori, che spesso si sentono confinati in casa perché portare fuori il bambino a fare spese, al cinema o al ristorante é troppo difficile.

“Mio figlio non vuole essere abbracciato!
se lo tocco si arrabbia!”

Alcuni non amano essere abbracciati. Dipende molto dalla percezione sensoriale e, una volta adulti, anche dalle esperienze avute. Molti, non tutti, sono ipersensibili al tocco lieve ma prediligono e si rilassano ad un tocco più energico e profondo.

In generale non amano le sorprese e le cose improvvise, quelle che non si aspettano : non accettano il contato corporeo ma lo amano se sono loro a ricercarlo. È meglio chiedere prima se si può abbracciare una persona o avvisarla di ciò che si farà.

Ma non è vero che non amano essere abbracciati…

>> Clicca qui per scaricare la guida su autismo e senso del tatto <<

 

Se vuoi un approfondimento sulla Metodologia Intervento

nel trattamento dei disturbi dell’autismo: Clicca qui!